Attenzione ai doppi sensi delle bariste.

Renato Bellini giugno 22, 2010 11

Io credo che ci siano delle situazioni in cui si palesano in maniera ineludibile gli interessi sessuali di una donna. E tra queste la barista occupa un posto di rilievo.

Entro nel bar, siedo in un tavolino ed inizio a sfogliare La Gazzetta dello Sport alla ricerca di annunci erotici. Ad un certo punto si avvicina la maialona, chiedendomi cosa volessi.

Io rispondo di volere un caffè. E lei cosa fa? Contrabbatte con un “lo vuole macchiato?”. Ma scusate, qui c’è un vero e proprio accanimento sessuale nei miei confronti.

Non c’è donna che, con un pizzico di malizia, non faccia delle avances di natura erotica. E io chiaramente sbotto. Anzi, sbottonatissimo visto il caldo e l’eccitazione.

Allora con estrema classe ed eleganza, le sfioro la mano sussurrandole “con lei è macchiato a prescindere, mia cara”. Mi sentivo davvero il superuomo tanto decantato da Nietzsche.

In ogni caso la femmina, sbigottita da tanto irrefrenabile senso di virtuosismo, ha fatto finta di niente, ma io l’avevo capito, questione di ore e sarà mia. Questione di ore, anzi, di macchie.

Tornata per servirmi il caffè, la fisso negli occhi per trasmetterle tutto il mio entusiasmo per il suo interessamento, ma sembrava vagamente spaventata. Forse è il suo primo amore, tant’è.

Ho senza dubbio mietuto un’altra vittima. Il mio fascino fiammingo non ammette rivali, ovunque vada c’è sempre qualche cavallina disposta a farsi cavalcare. E in questa equitazione, modestamente, non ho equali.

11 Comments »

  1. Angel giugno 22, 2010 at 11:09 am - Reply

    Ma guarda tu questa mascalzona che mi molesta il Masi…
    E lei, caro Rosario (è anche la prima volta che la chiamo per nome), ha fatto bene a prendere il controllo della situazione non facendosi intimorire dalle molestie controbattendo con le sue maschie avances!

    Bravo, adesso ci aspettiamo gli sviluppi della situazione con resoconto dettagliatissimo.

    • Lady giugno 22, 2010 at 1:12 pm - Reply

      Bah, io sono ormai convinta che Masi sia un fake: non noti che a ogni incontro si immagina doppi sensi che non esistono (se non nella sua testa), e che le donne “corteggiate” da lui chissà perché si spaventano pensando a un maniaco o lo ignorano proprio?
      Per me, sotto lo pseudonimo di Rosario Masi si cela qualche autore comico 😀

      • Renato Bellini giugno 22, 2010 at 1:25 pm - Reply

        masi ha lavorato per un’impresa di pompe funebri anni fa

        forse ha represso un po di comicità durante quell’esperienza

        • Rosario Masi giugno 22, 2010 at 3:38 pm - Reply

          Lasciam perdere Renà… che sono riuscito a creare scandali anche negli obitori.

          • Angel giugno 23, 2010 at 12:29 pm -

            Non avevamo alcun dubbio. Proprio nessuno.

          • Nicodemus giugno 24, 2010 at 12:00 am -

            Non oso indagare.

  2. Nuanda giugno 23, 2010 at 12:44 pm - Reply

    -.-” secondo me non capisci le donne… sono chiari ed evidenti atteggiamenti di una donna che, se avesse potuto, di avrebbe sbattuto il caffè in faccia; ma essendo professionale non ha badato a un pervertito come te e ha continuato il suo lavoro.

  3. Nietzsche giugno 25, 2010 at 2:20 pm - Reply

    è da veri uomini menzionare filosofi di cui non si è letto niente, sbagliare a scriverne il cognome e credere di passarla liscia. purtroppo quello che si intende per un vero uomo è solo un mezz’uomo. non un oltre-uomo.

    • Rosario Masi giugno 25, 2010 at 2:22 pm - Reply

      Tutto questo casino per una z? E se tua moglie ti tradisce che fai, dichiari guerra agli USA?

  4. Nietzsche giugno 25, 2010 at 2:31 pm - Reply

    io uso la frusta quando vado con le donne, secondo quanto insegnato dalla vecchia al filosofo.

    • Rosario Masi giugno 25, 2010 at 2:32 pm - Reply

      Lo ammetto, allora mi sono perso qualche pagina.

Leave A Response »