Conquistare una topolona al semaforo, consigli utili.

Renato Bellini maggio 25, 2011 0
Conquistare una topolona al semaforo, consigli utili.

Gli incroci stradali sono formidabili opportunità per socializzare con la gente: tra insulti e minacce spesso si trova anche il tempo di scambiarsi i numeri e darsi un appuntamento sotto casa.

Ma ciò che oggi più mi preme è segnalarvi come, durante le code stradali, anche in città sia possibile approcciarsi con una topolona ed ammaliarla con il nostro tipico savoir faire da uomini veri eterosessuati.

Innanzitutto, appena la vedi affiancarsi con la sua utilitaria, voltati verso di lei con il sorriso tipico di chi ha la certezza di colpire con il suo fascino: un Jerry Calà per intenderci.

Lei farà finta di non vederti e scruterà il semaforo come se fosse un fallo, ma non demordere, è solo una tattica per capire se tu hai veramente le palle per conquistare i suoi più intimi istinti animaleschi.

A quel punto abbassate il finestrino, suonate il clacson e quando si volta verso di voi ditele: “weilà, anche oggi al lavoro? Quando inizi chiamami che voglio essere il tuo primo cliente“.

Un gioco di doppi sensi che farebbe impallidire anche un regista cinematografico dal calibro di Vanzina, sempre attento a cogliere spunti di riflessione nella nostra quotidiana lotta contro il genere femminile.

Dopo questa bella dichiarazione d’amore, la donna dovrebbe sentirsi a tal punto indispettita da mandarvi a quel Paese, ma non ti preoccupare, è il gioco delle parti: come si dice, chi disprezza compra. Parola di Rosario Masi.

 

 

Leave A Response »