Prostitute contro psicologi, “alla depressione degli uomini ci pensiamo noi”

Rosario Masi ottobre 27, 2016 0
Prostitute contro psicologi, “alla depressione degli uomini ci pensiamo noi”

“Psicologi hanno rotto palle, loro parla, noi invece facciamo vero lavoro con i fatti”: sono queste le toccanti parole di Diana, prostituta rumena di 24 anni, che da Montecarlo si scaglia contro l’ordine degli psicologi in modo forse un po’ pepato e polemico.

Si sa, andare a prostitute per molti è un modo per trovare conforto, coccole e più in generale svago, in modo veloce e senza pensieri. Ma a pensarci bene, a capire i bisogni, le motivazioni e le pulsioni più intime di ciascuno di noi non dovrebbero essere gli psicologi? Così dovrebbe essere.

Eppure Diana ci racconta come oggi il lavoro della prostitua va oltre l’atto sessuale “io parla con i clienti, spiega loro in che posizione vogliamo mettere, loro dopo sesso dire me che moglie, colleghi e lavoro fa schifo. Così io consolare a modo mio”.

Davvero una bella testimonianza che mette luce su un mondo sommerso da ipocrisia e inquetudine. E voi siete d’accordo?

Leave A Response »