Ecco perchè insultare la propria donna è formativo.

Renato Bellini gennaio 24, 2011 11

Cari amici di DaUomo, come ben sapete sono abituato a dispensare consigli a destra e a manca come se fossero bottiglie d’acqua ad una popolazione assetata e sofferente.

Ed è proprio per questo che oggi sono ancora una volta qui a scrivervi, consapevole come sono di quanto voi abbiate bisogno di me nel rapportarvi con il gentil e troion sesso.

La chicca filosofica odierna, che ha avuto ampi riscontri nella CIDAM (Convention Internazionale delle Donne e Altri Mammiferi), è molto semplice ed intuitiva:

in una società dell’immagine dove la figura femminile è esaltata come se fosse qualcosa di sacro, è indispensabile che si trattino le donne come stracci per non farle esaltare troppo.

Di conseguenza cosa c’è di meglio che dare della “mignottona” alla propria compagna? Oppure lasciare 30 euro sul comodino dopo aver fatto sesso con la moglie?

Ma il must è mettere le camicie sulla poltrona di casa, con il bigliettino con sù scritto “mi servono per stasera alle 8, rapida a stirarle altrimenti mi innervosisco“: davvero pregevole.

Atteggiamenti che identificano inequivocabilmente un vero uomo dal resto dei maschi, se non altro perchè riducono la figura della donna alla sua vera natura zozza.

Oggi come non mai, gli uomini tornino protagonisti, tirino fuori gli artigli e poi, a letto, anche qualcos’altro. Parola di Rosario Masi, il vostro amico che non vi abbandona mai.

11 Comments »

  1. V Vendetta gennaio 25, 2011 at 11:28 pm - Reply

    Caso vuole che ho trovato questo sito dove aleggia ignoranza, cafoneria e Dio solo sa cos’altro.
    Egregio signor Masi, innanzitutto, le porgo le mie più sincere condoglianze per la morte della sua maestra delle elementari (solo così mi spiego cotanta ignoranza), poi le suggerisco vivamente di trombare un pò perchè evidentemente con lei non vengono neppure a pagamento quindi usi la sua tanto acclamata intelligenza per trovare una soluzione alla sua frustrazione dovuta sicuramente alla mancanza di gnocca.
    Terzo, suppongo che, dato le stronzate che scrive, lei sia un uomo profondamente solo e succube delle donne, quindi invece di scrivere stupidaggini che potrebbero fomentare in persone più stupide di lei atti violenti, pensi a quello che scrive e si faccia vedere da uno bravo!!!
    Cordiali saluti V Vendetta

    • Rosario Masi gennaio 25, 2011 at 11:33 pm - Reply

      Ignoranza non direi proprio perchè ho dimostrato di saper argomentare molto bene le mie tesi, a differenza sua che con le sue aggressioni verbali dimostra di non sapersi esprimere con il decoro richiesto da una società civile come la nostra. Riguardo alle prostitute, ne ho quante ne voglio e non è di certo lei che può attestare le mie prestazioni (a meno che le non sia una topolona compiacente).

  2. Camilla gennaio 30, 2011 at 11:50 pm - Reply

    Sei di una tristezza unica tu che scrivi questi “articoli”. Non dico altro, sarebbe pleonastico

    • Rosario Masi gennaio 31, 2011 at 12:43 am - Reply

      Non parlare difficile, anzichè pleonastico prova a dire “inutile”, rende meglio l’idea rispetto al senso dei tuoi commenti.

    • Renato Bellini febbraio 3, 2011 at 1:34 pm - Reply

      cosa vuol dire pleonastico?

  3. soraya febbraio 3, 2011 at 10:25 am - Reply

    Gentile signor Masi, lei pensa veramente quello che scrive? Perchè sarebbe seriamente un problema!
    quanto leggo è squallido, volgare, futile e, visto che ha difficoltà con t6erminologie forbite, INUTILE!
    Non credo sia neanche più il caso di rispondere alle provocazioni che scrive e la prego, abbia almeno il buon senso di non definirli articoliu. Sono solo parole messe a caso che mi auguro nessuno ascolti.
    Lei nn immagina cosa implica vivere tra insulti, vessazioni e violenza. Le consiglio di leggere meglio quello che scrive e prima di pubblicare su un sito dove chiunque può leggere e sentirsi autorizzato a far male alle donne.

    • Rosario Masi febbraio 3, 2011 at 3:07 pm - Reply

      Ma io non autorizzo proprio nessuno, se uno vuole fare del male alle donne basta non pagarle dopo aver fatto sesso. Tutto qui.

  4. Oriana febbraio 5, 2011 at 12:45 pm - Reply

    Sei solo un povero cristo che con le sue teorie si farà pippe dalla mattina alla sera. Solo capace di investire il proprio tempo a crearsi un personaggio che nella realtà la prenderebbe nel fondoschiena a raffica.
    Le donne, purtroppo per te, hanno il pregio di mandare a fanculo con spontanea facilità.
    Ossequi.

    • Rosario Masi febbraio 5, 2011 at 12:48 pm - Reply

      Non ho capito, quindi sei d’accordo?

  5. Mignottona febbraio 22, 2011 at 10:20 pm - Reply

    Ecco come insultare un uomo che usa una violenza psicologica sulle donne:
    Signor Masi, già dal cognome si evince che lei è davvero una persona di merda (anche se il termine persona è il meno appropriato in quanto sei solo un lurido pezzo di cacca che esce dall’ orifizio anale), dovrebbe prendersi a ceffoni guardando lo specchio e sputare in alto in modo che la traiettoria del tuo liquido, composto principalmente di muco acido, possa arrivare preciso preciso nella cavità orbitaria destra e poi con un successivo lancio sul sinistro, in modo che ti occluda la visione. Così riuscirai a non vederti per un bel pò, e poi da quello che si evince dalle scritte sopracitate una donna non l’ ha mai vista se non su youporn.com.

    • Rosario Masi febbraio 23, 2011 at 10:14 am - Reply

      Ma quindi sei d’accordo con me o no?

Leave A Response »