Italia, libertà di stampa al 77esimo posto. E se non ci fosse DaUomo…

Rosario Masi ottobre 21, 2016 0
Italia, libertà di stampa al 77esimo posto. E se non ci fosse DaUomo…

Si sa, il nostro Paese è scivolato al 77esimo posto nella classifica annuale redazionata da Reporters sans Frontieres (RSF, che non c’entra nulla con le ferrovie) facendosi sorpassare da civiltà avanzate come il Botswana. Questo significa che se un giornalista si accorge di aver scritto qualcosa di sgradito ai politici allora automaticamente egli inizia ad imparare come si impasta la pizza oppure manda il curriculum alla Folletto in cerca di una nuova occupazione.

A dir la verità, però, la classifica non tiene conto della presenza di DaUomo nel palinsesto internettiano da quasi dieci anni. Una svista che riporterebbe l’Italia tra le prime posizioni, alla faccia dei bingo bongo che dall’Africa sghignazzano a vedere i nostri reporter minacciati di morte non appena pestano i piedi al potente di turno. Noi rappresentiamo la vera spina dorsale dei lavoratori e delle lavoratrici, che dalla mattina alla sera (la sera soprattutto) si piegano per un tozzo di pane dal valore di 30€ (da casa c’è chi guadagna di più).

Quante volte la mattina vi svegliate e dopo aver letto le email di lavoro esclamate “ah, se non ci fosse DaUomo”. Noi siamo qui, con tanta carne e ossa, ad aggiornarvi sugli avvenimenti più importanti nel mondo.

 

Leave A Response »