La crisi della camera da letto.

Renato Bellini luglio 30, 2010 0

A scanso di equivoci non sto parlando dell’andropausa. Quella non la vedrò mai, piuttosto mi impasticco di pastiglie blu fino a 90 anni, ma ho intenzione di schiattare duro come l’acciaio.

Quello che voglio far osservare ai miei eleganti lettori è come oggi il rapporto sessuale venga sempre più consumato in luoghi non proprio tradizionali.

Recenti studi dimostrano come solo il 34% delle persone fa sesso in camera da letto. E non fate i furbastri, che se ci pensate bene voi stessi lo fate altrove. Eh eh, volponi!

In pole position c’è l’automobile, dove i ragazzi consumano peraltro le loro prime esperienze e si “imbucano” nei posti più impensabili per soddisfare le proprie esigenze.

Al secondo posto c’è il garage, che però si presta a molti imprevisti, soprattutto se non è isolato. Chissà quante volte i vostri vicini hanno sentito ansimare la vostra giovane fanciulla.

Altre situazioni, in costante aumento, vedono le donne italiane sempre più attratte dal sesso praticato all’aperto all’insegna della trasgressività, per rendere più intrigante il rapporto di coppia.

Infine, moda che prende piede d’estate, la spiaggia. Ci si porta due asciugamani et voilà, il gioco è fatto. Mi raccomando però, non fatevi soprendere dalla vostra findanzata: le precauzioni non sono mai troppe.

Leave A Response »