La legge “salva-premier”? Consiste nel liberalizzare la prostituzione.

Renato Bellini novembre 1, 2010 0

Io dico, e qui lo confermo, che il nostro Presidente non deve nascondersi dietro un dito o dietro un fallo, ma dica le cose come stanno: che gli piace stare in mezzo alle topolone.

Siccome tra lodi e nodi si sta ingarbugliando tutto il Governo, noi di DaUomo proponiamo all’esecutivo italiano un metodo efficace per superare le avversità giudiziare in cui sta affondando Silvio Berlusconi.

Considerato che viene accusato di frequentare escort e prostitute, allora abroghi la legge Merlin e liberalizzi la prostituzione: diamine, basta un bel decreto legge!

Con questo provvedimento lui, come qualsiasi altro cittadino onesto, potrà frequentare senza freno alcuno ogni tipo di donna, purchè sia maggiorenne. E su questo il Premier però deve riflettere.

Il vero scandalo di Ruby consiste nel non aver verificato che fosse ancora maggiorenne. Diamine, aspetti almeno che compiano 18 anni, altrimenti sono guai seri, cribbio.

Voi direte, possiamo fare una legge a favore della prostituzione minorile, ma a Bruxelles potrebbero non essere d’accordo, nonostante le possibili pressioni del nostro Premier.

Noi auguriamo a Silvio di poter continuare a guidare l’Italia in maniera tale da usufruire anche noi, in un futuro non troppo lontano, di quelle vagonate di gnocca che frequenta.

E poi, si sa, se invece va tutto a puttane va bene uguale.

Leave A Response »