La vostra femmina perfetta, ve la trovo io.

Renato Bellini marzo 24, 2010 8

Oggi vi suggerirò qualche chicca perchè possiate trovare in 3 fondamentali passaggi la vostra donna ideale, che spesso vi vedete passare davanti agli occhi senza accorgervene.

Queste 3 tappe consistono nel verificare innanzitutto l’aspetto fisico, per poi focalizzarvi sulla compatibilità e sulla condivisione di valori e sacralità della vita.

L’attrazione fisica è il primo indispensabile presupposto. Io, pur essendo sovrappeso, riesco a piacere grazie ad uno sguardo fulmineo da volpe. Per non parlare del sorriso.

Ma ciò che conta non è piacere, ma trovare piacevole la donna che si ha davanti. Perchè diciamolo, guardarsi allo specchio è da gay. Al massimo serve per asciugarsi i capelli o farsi la barba.

La donna deve essere più bassa di voi, altrimenti fate la figura dei babbuini. Meglio se connazionale, è statisticamente provato che il rapporto è destinato a durare di più.

Poi, e siamo alla seconda tappa, bisogna stare bene insieme, essere felici, condividere bei momenti e tornare a casa soddisfatti, dopo aver passato una piacevole serata.

Infine, è ciò è molto importante, dovete saper distinguere la donna seria da quella normale, cioè zoccola. I valori che porta con sè, la definiscono come persona.

8 Comments »

  1. Nicodemus marzo 24, 2010 at 10:23 am - Reply

    notare le tag: “donna ideale, prostituta”

  2. SARA marzo 24, 2010 at 11:01 pm - Reply

    Io ho notato “donna normale,cioè zoccola”…io mi reputo una donna normale!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    Per il resto non ho capito niente di questo articolo…”L’attrazione fisica è il primo indispensabile presupposto. Io, pur essendo sovrappeso, riesco a piacere grazie ad uno sguardo fulmineo da volpe. Per non parlare del sorriso”… ??? 😐 (Senza parole)

    • Rosario Masi marzo 24, 2010 at 11:18 pm - Reply

      Scusa ma l’articolo è destinato a degli uomini.. è logico che tu non capisca..

  3. Massimo marzo 24, 2010 at 11:13 pm - Reply

    “bisogna stare bene insieme, essere felici, condividere bei momenti e tornare a casa soddisfatti, dopo aver passato una piacevole serata.”
    In effetti sarebbe stupido annoiarsi.

  4. cristina marzo 25, 2010 at 2:57 am - Reply

    “Perchè diciamolo, guardarsi allo specchio è da gay”

    Masi, lei ha la casa tappezzata di specchi vero?

    • cristina marzo 25, 2010 at 2:58 am - Reply

      *tappezzata. Non vorrei che si attaccasse ad una svista, quando l’unica cosa a cui dovrebbe attaccarsi è il c***o.
      Saluti!

    • Rosario Masi marzo 25, 2010 at 10:31 am - Reply

      Se vuole sciogliere ogni dubbio ha solo da invitarmi ad un aperitivo.

  5. L'Alessia/LaMelaMarcia marzo 25, 2010 at 1:01 pm - Reply

    Masi, lei crede davvero alle minchiate che scrive?
    Oltretutto, non si rende conto di scrivere come un dodicenne?

    -sulla condivisione di valori e sacralità della vita.- Cioè?
    -La donna deve essere più bassa di voi, altrimenti fate la figura dei babbuini- ahahahah!

    Mamma mia, si ripigli per piacere.

    Ah, il Medioevo è finito, nel caso non se ne fosse accorto.

Leave A Response »