Pecorina vs missionario: qual’è la posizione più eccitante?

Renato Bellini novembre 28, 2008 0

Il sesso viene visto sotto diverse forme e la gente lo vede come una sorta di esperimento. C’è da dire che quasi tutti conservano ancora le vecchie abitudini in fatto di rapporti sessuali, mi spiego meglio; sappiamo che nella storia del sesso, ci sono due posizioni che sono tra le più usate mentre si sta avendo un rapporto: quella cosiddetta a pecorina, cioè quando la donna si inginocchia e assume una posizione “a 4 zampe”, appoggiando il proprio peso sulle braccia e sulle gambe e eventualmente inclinandosi in avanti, abbassando la testa e le spalle ed esponendo così completamente le natiche, l’ano e i genitali. L’uomo si posiziona posteriormente alla donna, in piedi (se la donna è su un supporto rialzato, ad esempio un letto) oppure anch’egli appoggiato sulle ginocchia. In questa posizione l’uomo afferra i fianchi e il sedere della donna con le mani e la trattiene, bloccandola fermamente mentre la penetra; è dunque l’uomo che determina il ritmo, la profondità e l’intensità del rapporto; la penetrazione può avvenire indifferentemente e/o alternativamente nella vagina o nell’ano.

Ha dei vantaggi, infatti viene considerata una posizione “animalesca”, perchè in natura molti animali si riproducono in questo modo e questo scatena le fantasie erotiche di chi sta avendo il rapporto. L’uomo si sente totale padrone della donna e la donna e come se si sentisse sua serva e completamente posseduta da lui e questo piace a molte signorine. 

Ha ovviamente anche degli svantaggi, infatti se per gli uomini è indice di grande piacere, non è lo stesso per le donne, che molte volte provano dolore, mentre stanno facendo sesso in questa posizione. E’ considerata una posizione molto poco romantica e chi vede il sesso ancora come una volta, non la vuole fare perchè la considera umiliante e senza senso.

L’altra posizione è quella del missionario; che è sicuramente la più diffusa e si chiama così perchè è stata l’unica approvata dai missionari cristiani. E’ quella classica, ovvero la donna sta sotto e l’uomo sopra e muovendosi su di lei la fa godere. Ci sono degli inconvenienti, infatti durante tutta la durata del rapporto la donna è costretta a sopportare il peso del suo compagno e può essere poco piacevole.

Ci sono anche dei vantaggi non indifferenti però, infatti è una penetrazione che va molto in profondità e non richiede una spinta eccessiva. Andando molto profonda c’è la possibilità di toccare il collo dell’utero e questo provoca enorme piacere nelle donne. Ovviamente le posizioni delle gambe della donna possono essere molteplici, intrecciate sulle spalle dell’uomo, dietro il collo maschile, ma la maggior parte le tiene semplicemente aperte.

Oggi cercheremo di capire quali tra queste due, sia la preferita dalla gente e quale la più usata. Secondo studi affidabili, il 75%  degli uomini presi a campione in un’intervista, ha detto di amare molto di più la pecorina rispetto a quella del missionario. Proprio perchè si sentono dominatori incontrastati della donna e all’uomo piace poter essere in prima linea in un rapporto sessuale.

Le donne invece amano di più quella classica del missionario, la considerano più delicata e romantica e, se dipendesse da molte di loro, farebbero solo quella. La pecorina la considerano dolorosa e umiliante e non si sentono a proprio agio mentre la fanno. Ovviamente la più in voga tra i focosi amanti, rimane sempre quella del missionario, che ormai ha fatto la storia e che nessuno dimenticherà mai.

Anche coloro i quali si avvicinano al sesso infatti, fanno per prima questa posizione, perchè è la più facile da svolgere e la più vista in giro. Solo dopo un pò, quando si vuole provare il sesso sotto altri aspetti, entra in gioco la perversione e si incomincia a pensare a cose strane che si potrebbero fare con il proprio partner, sempre che lui/lei sia d’accordo.

Io credo che il sesso sia bello sempre, queste due posizioni sono le più usate e le più famose, ma ce n’è sono molte altre, altrettanto belle e piacevoli per entrambi. Dipende da voi e da come interpretate il sesso. Sicuramente almeno una volta nella vita, bisognerebbe provarle tutte e vedere quale alla fine piace e fa godere di più. L’importante è fare sesso, in quale posizione è un dettaglio, bisogna cercare di godere più che si può e far diventare l’incontro sessuale la parte più bella della vita!!

Leave A Response »