Fieri di essere l’antitesi del giornalismo.

Renato Bellini ottobre 16, 2010 4

Non sono un uomo permaloso. Nè tantomeno mi interessa polemizzare con alcuni lettori. Ma tra tutti gli attestati di stima, di tanto in tanto sento gente lamentarsi per le mie posizioni.

Punto primo, nessuno è obbligato a leggermi. Punto secondo, se volete leggermi lo fate gratuitamente. Punto terzo, io scrivo per intrattenervi, anche per farci insieme quattro risate, perchè no?

Ma non capisco cosa abbiate da ridire se vi racconto alcune mie esperienze personali che, per quanto inusuali, bizzarre, buffe o ridicole, sono sicuramente molto divertenti e appassionanti.

Alcuni lettori hanno una vita talmente mediocre e triste che passano la giornata criticando gli altri, ma se allo stesso tempo non vivono la benchè minima esperienza di vita non è colpa mia.

Addirittura c’è chi mi chiede se io sia uno giornalista! Ma preferisco essere un serial killer piuttosto! Ma chi se ne frega del giornalismo. Ma vi sembra logico che per scrivere si debba essere iscritto all’albo?

Le parole giornalismo, perbenismo, politicamente corretto, conformismo e consuetudine sono a noi perfette sconosciute. A noi interessa trovare degli argomenti per farci leggere, senza nessun tornaconto.

Ci soddisfa il semplice fatto di essere diversi dalla brodaglia pressochè omologa dei contenuti web degli altri siti. Perchè, che ci odiate o ci amiate, noi siamo terribilmente diversi. Da tutto e tutti.

Ad ogni modo, oggi ho incontrato all’Autogrill di Novara una topolona meravigliosa che mangiava una Rustichella e mi guardava con gli occhi dolci. E secondo voi cos’ho fatto?

Sono intervenuto chiedendole se stava andando a Salsomaggiore per le selezioni di Miss Italia. Lei ridendo mi ha detto di no e, dopo quattro chiacchere, mi ha dato il numero.

Quando stasera uscirò con lei penserò a quel pirla che sta ancora a criticare i miei metodi di approccio. Che poi magari non l’ha neanche mai fatto nella sua vita. Pirla che non è altro.

4 Comments »

  1. Nicodemus giugno 9, 2010 at 9:01 am - Reply

    “Punto terzo, io scrivo per intrattenervi, anche per farci insieme quattro risate”
    Su questo non ho dubbi! Di risate me ne faccio parecchie, rosarione! 😀

    • Rosario Masi giugno 9, 2010 at 4:20 pm - Reply

      Se tu ridi e sei felice io non posso che essere contento caro!!

  2. Angel giugno 9, 2010 at 4:05 pm - Reply

    Masi, se non ricordo male (ho letto, chiaramente, il suo articolo) il “pirla” in questione non la criticava di non essere giornalista, semmai la avvisava a non spacciarsi per tale perché avrebbe potuto incorrere in reato.

    • Rosario Masi giugno 9, 2010 at 4:19 pm - Reply

      Ma non mi riferivo a chi sottolineava non dovessi spacciarmi per giornalista (il mitico Kra)…

Leave A Response »