Sesso tra i banchi: una fantasia o una realtà?

Renato Bellini agosto 22, 2008 0

                                                                                                                                                                   L’articolo di oggi è uno di quegli articoli molto particolari e delicati, quante volte infatti abbiamo sentito parlare di sesso tra i banchi di scuola, storie di ragazzi e ragazze che si abbandonano a storie più grandi di loro, senza rendersi minimamente conto di quanto sia grande passo che stanno facendo, dell’importanza che ha fare un passo del genere e chi lo sa, magari del ripensamento che avranno dopo anni. 

Il sesso tra i banchi è una realtà, non è una cosa inventata come molte altre cose, ma, secondo me, è una cosa molto grave, il sesso è una cosa importante, non va assolutamente sprecata, questo dovrebbe essere molto chiaro alle generazioni odierne, che invece lo sprecano senza nemmeno pensarci.C’è da dire che fare sesso pur non essendo maggiorenni, secondo me, non è una cosa negativa, i 18 anni fondamentalmente danno solo tante responsabilità in più e non è assolutamente vero, come sostiene qualcuno, che ti aprono le porte al sesso. 

Siamo andati un pò in giro a sentire se effettivamente succedono tutte queste cose che si sentono in giro (anche se recentemente sono uscite le prove tangibili grazie alle riprese beffarde di qualche cellulare), i ragazzini tutti gasati ci hanno risposto ( forse anche esagerando) che nelle scuole di oggi ne succedono di tutti i colori. Ci hanno raccontato di appuntamenti “clandestini” che le ragazzine, e stiamo parlando di giovani comprese tra i 14 e i 17 anni, danno ai maschietti nei bagni delle scuole, e successivamente svolgono i classici servizzietti completi che una ragazzina di quell’età, a parere mio non può fare. 

Questa è una cosa scandalosa, fino a 20 anni fa le scuole erano considerate dei rifugi sicuri per i ragazzi, ormai non si ha più pudore, che delle fanciulle così giovani facciano delle cose così grandi per la loro età non ha veramente senso. Chiaramente se si chiede al sesso maschile i ragazzini sono entusiasti, (magari fossero successe a noi più grandicelli delle cose così) non vedono l’ora di andare a scuola e non per studiare. Come in tutte le cose, anche su questo argomento sono stati inventati dei castelli per aria, cose che ovviamente non sono mai accadute, ma ci sono molte altre cose vere invece a cui bisognerebbe prestare molta attenzione e non trascurarle come spesso fanno gli adulti di oggi.

Sotto il punto di vista prettamente sessuale la cosa di fare sesso dalla tenera età è una figata per i più giovani, provano emozioni che fino a poco tempo fa, si provavano solo in età più avanzata e quindi sono gasatissimi da questa cosa, ma non sanno che più presto scopri questo “mondo nuovo” più rischi di stufarti in fretta. Con questo non sto assolutamente dicendo che non si debba fare del bel sesso, anzi, bisogna farlo il più possibile però tutto a tempo debito, i ragazzini devono divertirsi in altri modi più semplici del puro sesso, fare sesso vuol dire prendersi delle responsabilità, essere consci di quello che si fa ed è questa la cosa che i giovanissimi non vogliono capire.

Cari lettori oggi abbiamo sviluppato il sesso sotto un altro punto di vista, più serio e concentrato per farvi capire che non c’è solo il sesso frivolo e falso che si legge sulle riviste, la realtà del sesso giovanile esiste ed è corposa e l’età si abbasserà sempre di più con il passare degli anni. Come vi dico sempre fate tanto sesso, divertitevi ma occhio a stare sempre attenti anche perchè credo che diventare papà a 14 anni non sia una cosa bella e costruttiva per un futuro sicuro.

Leave A Response »