“Siamo tutti gay”… sì, tua sorella.

Renato Bellini giugno 17, 2010 10

Io mi chiedo, anzi, mi rispondo da solo. In un recente servizio al telegiornale, nella quale si parlava delle presunte violenze perpretate ai danni degli omosessuali a Roma, ho ascoltato parole raccapriccianti.

Un gay ha riferito alla giornalista come in realtà “chi più chi meno, siamo tutti omosessuali”. Ma gay ci sarà sua sorella! Ma scusate, ma che diavolo di affermazione è questa?

Io da decenni opero nel settore sessuale per diventare il pilastro del mondo maschile e lui cosa fa? Mi smonta così? Eh no, chiariamo subito. Gay ci sarai tu e i tuoi amici, io sono eterosessuale.

E che cavolo. Qui fanno tutto di un’erba un fascio. Che poi se fosse del Littorio non sarebbe neanche male. Ma il problema che questi son tutti matti. Poniamo dei paletti, delle irrinunciabili posizioni.

Qui non è che un uomo un giorno si sveglia e dice “massì, sono 3 settimane che faccio sesso con una donna, oggi ho proprio voglia di un bel pene nel posteriore!”. No perchè quel gay ha fatto proprio questo ragionamento.

Come se il nostro orientamento sessuale sia non solo mutevole nel tempo, ma anche nei momenti, fino a diventare qualcosa di relegabile a gusti momentanei. Come preferire una pizza ad una pepata di cozze.

In televisione si parla di sesso come se fosse una gara a chi è più stravagante, sia nelle parole che con i fatti. E gente che li sponsorizza (vedi Barbara D’Urso) dovrebbe occuparsi d’altro. Parola di Masi.

10 Comments »

  1. excalibur giugno 17, 2010 at 6:24 am - Reply

    Per una volta lo scandalizzato è Lei, Masi. Forse l’intervistato intendeva dire che pulsioni omoerotiche esistono in ognuno di noi.
    E’ un argomento delicato, difficile. Ci pensi, il sesso è un gran mistero.

    • Rosario Masi giugno 17, 2010 at 10:47 am - Reply

      Senta, se lei è bisessuale non deve convincermi che lo sono anche io!

  2. excalibur giugno 17, 2010 at 11:37 am - Reply

    Non si arrabbi, stia sereno!

    • Tiziano Amendola giugno 17, 2010 at 12:13 pm - Reply

      Oggi giornataccia per Masi, gli hanno rigato la fiancata della 75. Compatiamolo.

      • Renato Bellini giugno 17, 2010 at 3:59 pm - Reply

        nooo la mitica alfona del buon masi… ma oltre alle righe gli hanno tolto le etichette del bordello??

        • Tiziano Amendola giugno 17, 2010 at 5:56 pm - Reply

          Le etichette intatte credo.

          • Rosario Masi giugno 17, 2010 at 5:57 pm -

            A quegli adesivi tengo almeno quanto il Quadrifoglio Verde!

  3. Angel giugno 17, 2010 at 1:23 pm - Reply

    L’affermazione del tizio è una “cagata pazzesca” (cit.), perché non c’è un cavolo di omosessuale in me e, con tutto il rispetto, ne vado fiero.

    Non condivido, ma rispetto, ma ciò non vuol dire assolutamente che “chi più chi meno, siamo tutti omosessuali”.

    • Renato Bellini giugno 17, 2010 at 3:56 pm - Reply

      grande angel, questo è parlare! sti gay hanno rotto le balle

      • Angel giugno 18, 2010 at 11:24 am - Reply

        Mo’ non esageriamo. Non condividere non significa odiare e discriminare. Pure voi ricchi e finti ricchi avete “rotto le balle”, eh, ma nessuno vi dice niente.

Leave A Response »