Tecniche per conquistare una donna sui mezzi pubblici.

Renato Bellini ottobre 29, 2010 0

Cari miei seguaci, animali in via di riproduzione, cosa volete di più dalla vita di una guida che vi consenta di approcciare una donna anche sui mezzi pubblici?

Vecchi trapani, non dovete fare altro che salire sul pullman e guardarvi intorno per scovare qualche bella topolona con cui inzuppare il vostro instancabile biscotto ripieno di panna!

Sedetevi vicino a lei e poi guardatela con aria disinvolta bisbigliandole un loquace “brava Giovanna, brava“. Lei sarà entusiasta del vostro altruismo e sorriderà.

Mordetevi le labbra mentre le parlate, così da aggiungere un pizzico di erotismo alla conversazione, senza negarvi peraltro la possiiblità di ravanarvi le palle: meglio metterci a nostro agio.

In secundis luogus, sfioratele i capelli, accarezzandole con l’altra mano le sue tenere cosce. Lei esclamerà “porco maniaco”: a quel punto afferratele il braccio e rivendicate tutto.

Alle donne piace sentirsi dominate da uomini veri che sanno sempre cosa vogliono, che non esitano mai dinnanzi ai problemi della vita e che riescono sempre a trovare la parola giusta per dare conforto ai più deboli.

E così, la giovane ragazza a cui così gentilmente avevamo dedicato le nostre attenzioni, scapperà dal mezzo pubblico, sognando di potervi ricontrare.

Chissà, magari su un marciapiede! D’altronde una bella persona come me non si trova tutti i giorni, purtroppo.

Leave A Response »