Turismo sessuale: alle Maldive un’isola per sole bionde naturali!

Renato Bellini ottobre 8, 2010 0

Crescendo ho imparato a non credere più nè a Babbo Natale, nè alla Befana. Ma ho sempre rifiutato categoricamente la presunta inesistenza di un’isola piena di topolone bionde.

E oggi posso ben dire che avevo ragione! A rincuorarmi una notizia diffusa dai dirigenti di Oilialia, una società di turismo lituana che propone resort di lusso con tante pollastre bionde naturali in un’isola delle Maldive!

In questi giorni la compagnia ha presentato un progetto per la costruzione di un grande albergo di lusso su una delle 1200 piccole isole dell’arcipelago nell’Oceano Indiano.

Alle Maldive sorgeranno villaggi turistici dove sarà possibile praticare liberamente la prostituzione, ma solo con donne bianche e con i capelli chiari. Davvero fantastico gente, non vedo l’ora di partire!

Anche il volo charter avrà hostess bionde, così come il personale di atolli e centri per l’educazione sessuale. Enormi edifici adibiti al sesso sono già in costruzione!

Chiaramente si sono sollevate le solite trite e ritrite polemiche da parte degli islamici indigeni bingo bongo che dichiarano l’esistenza di una legge che impone almeno un 50% del personale locale.

Ma si facciano furbi! Le hanno viste le loro donne quanto sono brutte? Che vadano in giro a figliare con il burqua ma non rompano le balle a noi occidentali!

Una prostituta musulmana proprio non si può vedere! Dello stesso avviso la direttrice  di Oilialia, Pukiene Shernikova, che aggiunge “l’isola delle bionde nascerà entro il 2015 e sarà un vero Paradiso sulla Terra!”

 Cara Pukiene, può dirlo forte!

 

Leave A Response »