Tutti perbenisti, poi dalle prostitute sempre coda.

Renato Bellini luglio 22, 2010 0

Qui tutti invocano la coscienza e il buoncostume. Ma diavolo di una Cicciolina, che male c’è ad andare a prostitute ogni sera per rilassarsi un po’ con giovani fanciulle!

Riteniamo il sollazzo sessuale una giusta pratica dopo intere giornate di lavoro a spalmarci la crema abbronzante nei giardini della redazione mentre con il nostro portatile scriviamo articoli degni di premi letterari.

Ma la cosa che più ci infastidisce è l’incoerenza della gente. Se tenessimo conto della percentuale degli uomini che ogni giorno afferma di essere contrario alla prostituzione, qualcosa la sera non ci torna.

No, perchè tra le strade buie c’è sempre un via vai allucinante davanti alle femmine appollaiate ai bordi della strada e noi ci chiediamo chi diavolo sia che ci ruba la nostra folta selvaggina di carne.

Se tutti le ripudiano, perchè tutti ci vanno? Diavolo, ieri ci saranno state almeno 3 maccchine in coda solo per Svetlana, che comunque è un bel mignottone, ma anche lei non è perfetta (scusa Svet, è vero!).

Cari lettori di DaUomo, per fortuna ci siamo noi che ci facciamo portatori di una nuova cultura fatta di coerenza e vita vissuta, dove ciò che diciamo è anche quello che facciamo. Sesso incluso, naturalmente.

Leave A Response »