Sorpreso a tradire la moglie si giustifica “non controllo i miei istinti sessuali”.

Renato Bellini marzo 28, 2011 5
Sorpreso a tradire la moglie si giustifica “non controllo i miei istinti sessuali”.

Finalmente ci sono uomini veri che hanno le palle di dire le cose come stanno: se tradiamo la colpa non è nostra, perchè la natura ci vuole cacciatori di topolone.

L’eroe della nostra giornata è un 30enne veronese che, sorpreso a tradire la moglie, si giustifica dicendo di non saper dominare i suoi istinti sessuali. Bravo, così si fa!

L’incauta amante d’altronde è una vera topolona, una giovane escort moldava, arrivata nel nostro Paese in cerca di… chiamiamola fortuna.

Noi uomini dobbiamo agire con più disinvoltura, senza quella stupida paura di doverci sentire in colpa se “tradiamo” la nostra partner, alla fine si tratta solo di bagnare il biscottino.

E se qualcuno vi fa presente che “allora dovrete accettare anche voi che la vostra compagna vi tradisca”, rispondetegli con la mia celebre frase:

“un conto è aprire tutte le porte con una chiave, un altro avere una porta che si apre con tutte le chiavi”. In altre parole, un conto è essere un playboy, un altro essere una zoccola.

Parola di Rosario Masi.

5 Comments »

  1. black and blue spirit marzo 29, 2011 at 8:31 am - Reply

    “un conto è aprire tutte le porte con una chiave, un altro avere una porta che si apre con tutte le chiavi”. In altre parole, un conto è essere un playboy, un altro essere una zoccola.”

    beh dopo di questa sono pronto a fondare il Rosario Masi fan club!
    (iscrizione preferenziale e gratuita per le zozze!)

    • Rosario Masi marzo 29, 2011 at 8:59 am - Reply

      Fondiscilo! Te lo sponsorizzeremo su DaUomo! Grazie, sono lusingato…

    • Xte (vero) aprile 2, 2011 at 2:39 pm - Reply

      diventerà il mio motto, grazie rosario, sempre più idolo!

  2. ika marzo 29, 2011 at 2:53 pm - Reply

    Che volete che sia, ma certo che vi perdoniamo!!! Però è risaputo che la donna è avida, perché mai ci insultate se da bravi mogli seguendo il nostro istinto vi spenniamo? Per di più usando un avvocato uomo e davanti ad un giudice uomo. Sapete, c’è più gusto così.

Leave A Response »